top of page

Linee guida nutrizionali per le donne con sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)

La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) è un disturbo endocrino comune nelle donne in età riproduttiva, che porta ad anomalie riproduttive, ormonali e metaboliche.

A causa della presenza di insulino-resistenza, la PCOS aumenta il rischio di malattie come diabete di tipo 2, ipertensione, disturbi lipidici, malattie cardiovascolari e tumori maligni come cancro al seno e all’endometrio.

La causa resta ancora sconosciuta, ma le modifiche dello stile di vita svolgono un ruolo importante nella prevenzione e nel trattamento e corrette abitudini alimentari sono le strategie terapeutiche più importanti per questa tipologia di pazienti.

La maggior parte di queste donne è sovrappeso e la comunità scientifica internazionale ha dimostrato che riducendo il peso del 5% si ha un miglioramento significativo dell’ insulino-resistenza, delle funzioni metaboliche, ormonali e soprattutto riproduttive. A tal proposito, la dieta consigliata deve essere ipocalorica. E’ consigliabile l'assunzione di alimenti a basso indice glicemico, ma bisogna limitare l'assunzione di zuccheri semplici e carboidrati raffinati, acidi grassi saturi e acidi grassi trans (bisogna prestare attenzione alle possibili carenze di vitamina D, cromo e omega-3).



Kommentare


bottom of page